Ai lettori!

Ciao a tutti!
Nel corso dei mesi, da quando ho iniziato con il blog, diverse persone mi hanno contattato privatamente (via mail, su facebook o su twitter) per domande o chiarificazioni riguardo ai contenuti del blog, riguardo a questioni personali comunque relative a certi contenuti del blog, o semplicemente per fare due chiacchiere. Alcuni mi hanno chiesto perché non faccio un canale di youtube, che potrebbe essere un valido supporto per i miei post su lingua e linguistica, o perché comunque non aggiungo dei video al blog. 
In effetti ci avevo pensato, e anche provato. Il risultato non mi è piaciuto perché:
a) Non sono bello come Willwoosh
b) Non ho abbastanza grinta e i miei video assomiglierebbero più a video-conferenze di filologia classica registrate da un prof. ottantenne che non sa mettere a fuoco la webcam.
c) Sono una frana con la video-registrazione e l’editing per cui credo di poter dare il meglio di me scrivendo. Magari mi sbaglio ma…
Vorrei evitare di risultare tedioso, e infatti cerco sempre di mantenere un tono abbastanza esaltato nei miei post. Per qualche ragione, quando sto davanti alla videocamera, la cosa non mi riesce altrettanto bene. Quando mi riguardo vedo un losco figuro dall’aspetto tetro e dal tono niente affatto interessante. Pace! Credo che per il tipo di contenuti che voglio offrire sia meglio un media scritto…senza contare che a scrivere mi diverto parecchio, specie quando rileggo post dopo settimane e mi accorgo di aver scritto castronerie allarmanti. 
  Una cosa però mi manca di quelle che mi perdo non usando youtube: l’interazione coi lettori. Oramai ho toccato le 25000 visite, e ho almeno 2000 lettori al mese. Alcuni piombano sul mio blog dopo aver digitato cose abbastanza prevedibili, tipo “poesie celtiche”, “lingue scandinave”, “letterature nordiche” o “grammatica gaelica”…niente di eccezionale. Altri, però, arrivano sul mio blog dopo aver inserito su Google parole chiave tipo “rune maledizione”, “simboli magici”, “landa desolata”, “whisky” “letteratura presse meccaniche” e via discorrendo. Non mi stupisco del whisky ma “rune maledizione” è abbastanza inquietante e “letteratura presse meccaniche” lo definirei allarmante. Fatto sta che di tutte queste persone solo poche si fermano a discutere dei contenuti dei post che leggono. E questo per un blogger è un male assoluto. Qualcuno mi ha fatto notare che certi lettori potrebbero sentirsi “intimiditi” leggendo i miei post. Ossignore! E perché? Non sono un’autorità in nessun campo, sono uno studente poco-più-che-ventenne con la fissa per i Pokémon (sic!).
  Visto che non sono, né mi ritengo, un dispensatore di verità o un professore vecchio stampo (il cielo ce ne liberi!), ho un bisogno spasmodico di feedback ovvero di “reazioni” al mio lavoro, così da sapere cosa va e cosa non va, cosa dovrei migliorare e cosa dovrei eliminare. Senza contare il fatto ovvio che può benissimo capitarmi di scrivere assolute scemate che spaccio per correttezze scientifiche, nel qual caso sarebbe un dovere morale del lettore segnalarmelo! (è capitato che qualche mio compagno di università mi abbia fatto notare certe nefandezze che mi sono precipitato a correggere). 
  
  Niente di rotto, anzi! In Italia forse non è costume, ma visto che sto facendo questa fantastica esperienza in un’università scozzese, posso ben comprendere il valore del confronto per l’amore del confronto. Le lezioni italiane assomigliano spesso alla lettura in pubblico. Uno parla e il pubblico ascolta e prende nota senza battere ciglio. Da queste parti le lezioni assomigliano più a discussioni e dibattiti: si arriva a lezione dopo aver letto qualche testo o quello che è, e se ne discute e lo si approfondisce insieme. Il professore assomiglia più a un moderatore, in questo caso. Io non sono certo un professore, ma adoro discutere delle cose che mi stanno a cuore e condividere le mie esperienze.
Per questo, se state leggendo questo blog o se avete letto articoli che vi hanno interessato o irritato, fatemi sapere il vostro pensiero nei commenti. Non adoro particolarmente il layout “ingessato” dei commenti di blogger ma è quanto di meglio c’è a disposizione, per cui tanto vale farne uso!
Sicuramente è una soddisfazione grossa sapere che così tante persone visitano il mio blog quotidianamente, ma la componente di interazione mi sento proprio di non trascurarla. Sarebbe un’occasione sprecata per me!

Grazie se avete letto fino in fondo questa confessione di un blogger in crisi e fatemi sapere cosa vi passa per la testa perché sono interessato!

Ciao, ciao!
Robbie

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonymous ha detto:

    Ciao Robbie,il tuo blog mi piace un sacco…non se ne trovano altri così pieni di info sui paesi del nord-Europa e le loro culture! Poi mi piace lo stile con cui scrivi!!!Ciao!Maxps. Perché non aggiungi uno slideshow delle tue foto migliori? Sarebbe una bella idea!

  2. Rici86 ha detto:

    Ciao 🙂 Hai ragione, un blog non è un sito statico, ma vive dell'interazione con gli utenti. Vuoi per pigrizia, vuoi per le ragioni più disparate, la maggior parte dei visitatori di un blog come questo legge gli articoli, scarica le notizie d'interesse e se ne va senza lasciare traccia di sé, senza lasciare un minimo contributo all'evoluzione del blog. Per quanto mi riguarda, il problema per me è il tempo che sempre scarseggia e mi impedisce non solo di commentare un post interessante, ma spesso anche di leggerlo fino in fondo! E questo è un grande peccato quando si incontrano blog attivi e interessanti come questo, dedicato a un tema che può essere considerato di nicchia ma i cui contenuti hanno, a mio modesto parere, un alto valore informativo. Essendo più interessata alla cultura celtica, è sugli articoli dedicati ad essa che la mia attenzione si concentra. Ho trovato molto interessante la tua introduzione alla lingua gaelica (era la ragione che mi aveva spinta a contattarti la prima volta). Questo commento inizia a somigliare più a un post-fiume, quindi la smetto di essere logorroica. Ti dico solo: continua così! 🙂 P.S.: Le porte del mio blog sono sempre aperte ai tuoi contenuti, suggerimenti, links.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...